Select Page

Tre trucchi per proteggere la schiena

Il “core” è la parte centrale del tuo corpo. E’ composto dai muscoli addominali (profondi e superficiali) e dalla zona lombare (muscoli della bassa-schiena). Questi muscoli collegano la parte inferiore del corpo con la parte superiore. E’ fondamentale allenarli insieme e nel modo giusto per avere una postura corretta e un miglioramento delle capacità condizionali (forza, resistenza, velocità e mobilità articolare) per proteggere la schiena.

La vita frenetica di tutti i giorni oppure allenamenti sbagliati, ti portano spesso ad assumere posture scorrette. A lungo andare queste posizioni causano ipotonia in alcuni muscoli e troppa tensione in altri. Per non sentire il dolore il tuo corpo crea dei “compensi” che non fanno altro che peggiorare la situazione.
Se pratichi uno sport o sei un appassionato di fitness, questo comporterebbe un peggioramento delle tue prestazioni. Non accettare la situazione! Cerca invece di risolvere il problema facendo dei semplici esercizi che migliorano la tua postura e potenziano i tuoi muscoli.
Per sentirsi in forma e praticare sport con sicurezza è fondamentale avere addominali e lombari ben allenati. Inoltre correrai più velocemente, salterai più in alto, sarai più potente e resistente e il tuo addome sara più forte e definito. Inoltre la tua schiena sarà protetta e flessibile.
Vediamo ora come fare per rendere il core tonico e funzionale per proteggere la schiena:
1) MIGLIORARE LA MOBILITA’ DEL BACINO
Esercitare il bacino con movimenti circolari, in retroversione e anteroversione, e rendere flessibile la bassa schiena.
2) ALLENARE ADDOMINALI E LOMBARI
Allenare solo gli addominali è scorretto. Per equilibrare il core bisogna sempre bilanciare questo allenamento con esercizi per i lombari.
3) ALTERNARE ESERCIZI ISOMETRICI E DINAMICI
L’allenamento specifico del core prevede posture in atteggiamento prono, supino e laterale da “tenere” per circa 20 secondi, abbinato a movimenti dinamici che completano nel migliore dei modi un corretto core-training.

About The Author

Dottore in scienze motorie laureato presso l’università di Urbino e grande appassionato di sport e allenamento. Da 15 anni svolge il ruolo di preparatore atletico di basket e da vent’anni si occupa di allenamento ( è stato preparatore del Fossombrone Basket B1, Urbania Basket C1 ). Ha curato la preparazione atletica di molti ragazzi che attualmente giocano in serie “A” e fa il consulente per diverse squadre sportive. Dal 1995 ricopre il ruolo di Coordinatore Scuola Nuoto e istruttore di nuoto presso la piscina di Fossombrone e per due anni ha svolto il ruolo di assistente di nuoto presso la facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Urbino. Personal Trainer, esperto in allenamento funzionale sia a corpo libero sia con piccoli attrezzi, acqua-training, kettlebell-training, nutrizione e strenght&conditional coach per atleti di qualsiasi disciplina sportiva. È un grande sostenitore dell’allenamento a corpo libero, che considera il più naturale e completo per raggiungere il benessere del corpo. Per eliminare i chili in eccesso, cambia continuamente metodi di allenamento perché, sostiene: “ è la strada migliore per asciugare il fisico e ritrovare il piacere di allenarsi! ”. Ha ideato molti programmi brevi e intensi, che si adattano perfettamente alla frenesia della vita moderna e che se eseguiti nel modo giusto danno dei risultati straordinari.

4 Comments

  1. Molto interessante. Ci sono esercizi simili per la cervicale?

    Rispondi
    • Ciao, il tratto cervicale è uno dei più sensibili del nostro corpo e le cause dei dolori possono essere molteplici (stress, postura scorretta, mancanza di mobilità, eccessivo esercizio fisico, cattivo riposo notturno…etc…). Personalmente ti consiglio di muovere la zona interessata molto lentamente e in tutte le direzioni: flessione laterale e frontale del collo, circonduzioni e soprattutto assumere delicatamente la posizione del “doppio-mento” in modo da allungare il tratto cervicale. Sono semplici accorgimenti ma spesso risolvono la situazione se il problema non è molto grave. Se invece la causa è più seria ( osteoartrite, degenerazione dei dischi intervertebrali, ernia cervicale…etc.) allora ti consiglio di rivolgerti da uno specialista. Comunque gli esercizi per il core non hanno nessuna controindicazione per questo tipo di problemi. Spero di esserti stato utile.
      A presto
      Simone

      Rispondi
  2. Ciao! Qualche esercizio tipico per I lombari ? Li trovo in qualche tuo e-book? Grazie.

    Rispondi
  3. Ciao Francesco, la zona lombare è molto importante e non va mai trascurata. Nel mio canale you tube trovi tanti esercizi per rinforzare il core e se ti interessa approfondire la cosa, nel mio ebook Super core training trovi molti esercizi specifici per “bilanciare” l’allenamento degli addominali. Spero di esserti stato utile. A presto

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri i miei Ebook

Newsletter

Commenti recenti