Select Page

Sport e Gravidanza

Sport e Gravidanza

Ciao, oggi rispondo ad Ariella che mi ha chiesto alcune informazioni riguardanti l’attività sportiva in gravidanza. Prima di tutto ci tengo a sottolineare una cosa importantissima: prima di iniziare

qualsiasi allenamento è bene consultare il proprio medico di fiducia e a maggior ragione se si è in stato interessante. Detto questo credo sia importante analizzare insieme i cambiamenti che avvengono a livello fisico durante i nove mesi. Innanzitutto si altera la postura e l’aumento del seno provoca una cifosi dorsale. Avviene un aumento di peso e il diaframma si eleva. Questo comporta uno sforzo maggiore nella respirazione e di conseguenza nel praticare certe attività sportive (aumenta il consumo di ossigeno e la frequenza respiratoria). Vediamo adesso che tipo di attività fare e soprattutto come farla:

  • privilegiate le attività aerobiche (camminare, nuotare, cyclette, acquagym…ecc.), ma se volete per forza utilizzare i sovraccarichi evitate i carichi pesanti, quindi poco peso e molte ripetizioni;
  • siccome l’equilibrio è scarso (la donna in gravidanza è poco stabile) privilegiate l’uso di macchine guidate che facilitano il movimento;
  • evitate i programmi troppo intensi;
  • mangiate poco e spesso (5-7 pasti al giorno) e bevete molta acqua;
  • allungate la zona lombare e rinforzate la parete addominale;
  • fate esercizi respiratori in posizione seduta o a carponi per sbloccare il diaframma (anche portando le braccia sopra la testa o ruotando le spalle per allargare la gabbia toracica;
  • rinforzate il tronco e le braccia per essere pronte quando il bimbo nascerà.

Questi sono alcuni consigli (spero utili) per affrontare al meglio questo periodo importantissimo della vostra vita e della nostra (parlo a nome dei papà come me). Ho inserito un video dove mostro alcuni semplici movimenti (da fare almeno 3 volte la settimana) per allungare la schiena, rendere più elastici i tessuti pelvici, potenziarsi senza sovraccarichi e correggere la postura. Se non ci sono contro-indicazioni abbinate una bella camminata di circa trenta minuti e il vostro allenamento sarà completo.

Buon allenamento!!!

Photo Credit: luca_76 via Compfight cc

 

 

 

 

 

 

 

 

 

About The Author

Dottore in scienze motorie laureato presso l’università di Urbino e grande appassionato di sport e allenamento. Da 15 anni svolge il ruolo di preparatore atletico di basket e da vent’anni si occupa di allenamento ( è stato preparatore del Fossombrone Basket B1, Urbania Basket C1 ). Ha curato la preparazione atletica di molti ragazzi che attualmente giocano in serie “A” e fa il consulente per diverse squadre sportive. Dal 1995 ricopre il ruolo di Coordinatore Scuola Nuoto e istruttore di nuoto presso la piscina di Fossombrone e per due anni ha svolto il ruolo di assistente di nuoto presso la facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Urbino. Personal Trainer, esperto in allenamento funzionale sia a corpo libero sia con piccoli attrezzi, acqua-training, kettlebell-training, nutrizione e strenght&conditional coach per atleti di qualsiasi disciplina sportiva. È un grande sostenitore dell’allenamento a corpo libero, che considera il più naturale e completo per raggiungere il benessere del corpo. Per eliminare i chili in eccesso, cambia continuamente metodi di allenamento perché, sostiene: “ è la strada migliore per asciugare il fisico e ritrovare il piacere di allenarsi! ”. Ha ideato molti programmi brevi e intensi, che si adattano perfettamente alla frenesia della vita moderna e che se eseguiti nel modo giusto danno dei risultati straordinari.

Scopri i miei Ebook

Newsletter

Commenti recenti