Select Page

Crossfit o crosscosa???

Crossfit o crosscosa???

Ciao ragazzi, da qualche anno il Crossfit si è molto diffuso e anche in Italia sono nate tante palestre, dove ci si allena con questa “metodologia”! È uno stile che mi piace, che va a “toccare” tutte le capacità condizionali e molti movimenti sono funzionali. Inoltre sviluppa un bel fisico, con il giusto tono muscolare (senza esagerazioni) e riduce sicuramente il grasso corporeo, sempre se abbiniamo a quest’allenamento una corretta alimentazione.

Se guardate qualche video su youtube, noterete sicuramente fisici da body builder che gareggiano urlando come dei pazzi ma sicuramente si tratta di ragazzi che “vengono” dalla palestra classica e hanno raggiunto quella massa muscolare attraverso esercitazioni del tutto differenti rispetto quelle proposte nei Wod (Workout of the day) del Crossfit. Se sperate in quel corpo (che tra l’altro a me piace poco… ma chiaramente questo non conta) fate pure altro perché con il Crossfit il fisico diventa molto più armonioso, con la giusta massa (non esagerata) ma una percentuale bassa di grasso corporeo e sicuramente molto più atletico e flessibile di un classico body builder.

Si passa dal corpo libero, alla corsa, ai pesi, ai kettlebell, alle palle mediche, alla sbarra per trazioni e tanto altro ancora. Se eseguito come dio comanda, un’ottima ricomposizione corporea potrebbe essere raggiungibile. Perché dico, potrebbe?? Perché come tutte le novità (o quasi) con il passare del tempo si “sporcano” un po’! Purtroppo vedo in giro un utilizzo errato e moooolto superficiale di quest’attività. Gli esercizi sono svolti in maniera approssimativa, senza la giusta tecnica di esecuzione e molti istruttori (o presunti tali) urlano e incoraggiano i propri atleti a continuare a “spingere” come forsennati per terminare nel più breve tempo possibile o eseguire una ripetizione in più!

Questa superficialità aumenta inevitabilmente il rischio di infortunarsi e andrebbe chiaramente evitata, per non parlare poi del risultato ottenuto… nullo o quasi!!! Purtroppo la maggiorparte dei ragazzi e delle ragazze che si avvicinano a quest’attività pensano di allenarsi parecchio, perchè gli viene il “fiatone” ma non si rendono conto che essere in affanno non significa necessariamente essersi allenati correttamente! Logicamente il loro istruttore (che in realtà non conosce bene la giusta tecnica degli esercizi e forse neanche una buona programmazione dell’allenamento) continuerà ad improvvisare i workout e dandovi una pacca sulle spalle vi dirà: “Grande, oggi ti ho visto molto bene e sei anche più tonica/o e dimagrita/o!” Sarà vero!!!???

Concludo con una considerazione: “Se mi alleno in un Box Crossfit” con degli istruttori qualificati e preparati allora ben venga questo tipo di allenamento. È sicuramente una delle strade da percorrere per raggiungere un fisico magro e muscoloso e quindi un’ottima ricomposizione corporea ma… se frequento una palestra qualsiasi dove… si improvvisano gli allenamenti senza una reale programmazione… non si fa inizialmente una valutazione funzionale per vedere se effettivamente quella persona può eseguire un determinato esercizio… dove l’istruttore fa un copia e incolla da internet senza curare la tecnica di esecuzione dei movimenti… dove l’unico scopo è quello di formare dei gruppi di ragazzi per cambiare un pò la routine giornaliera, seguire la moda del momento e “fare cassa”… dove il parametro per valutare il “lavoro svolto” è il fiatone… io non sto facendo Crossfit ma solamente una brutta copia potenzialmente dannosa!”

A presto

Simone

Photo Credit: dimthoughts via Compfight cc

About The Author

Dottore in scienze motorie laureato presso l’università di Urbino e grande appassionato di sport e allenamento. Da 15 anni svolge il ruolo di preparatore atletico di basket e da vent’anni si occupa di allenamento ( è stato preparatore del Fossombrone Basket B1, Urbania Basket C1 ). Ha curato la preparazione atletica di molti ragazzi che attualmente giocano in serie “A” e fa il consulente per diverse squadre sportive. Dal 1995 ricopre il ruolo di Coordinatore Scuola Nuoto e istruttore di nuoto presso la piscina di Fossombrone e per due anni ha svolto il ruolo di assistente di nuoto presso la facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Urbino. Personal Trainer, esperto in allenamento funzionale sia a corpo libero sia con piccoli attrezzi, acqua-training, kettlebell-training, nutrizione e strenght&conditional coach per atleti di qualsiasi disciplina sportiva. È un grande sostenitore dell’allenamento a corpo libero, che considera il più naturale e completo per raggiungere il benessere del corpo. Per eliminare i chili in eccesso, cambia continuamente metodi di allenamento perché, sostiene: “ è la strada migliore per asciugare il fisico e ritrovare il piacere di allenarsi! ”. Ha ideato molti programmi brevi e intensi, che si adattano perfettamente alla frenesia della vita moderna e che se eseguiti nel modo giusto danno dei risultati straordinari.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri i miei Ebook

Newsletter

Commenti recenti